Contatti: tel. 0362.52.751 mail ilmobile@ilmobile.it | Orari Apertura: Mar – Sab 9:30 – 12:30 | 15:00 – 19:30 Dom pomeriggio su appuntamento

HOME OFFICE: COME ARREDARLO?

HOME OFFICE: COME ARREDARLO?

Se prima la progettazione di una zona scrivania era per lo più destinata alla camera dei ragazzi, dopo questo ultimo anno la necessità di avere uno spazio per lavorare da casa ha investito tutti i componenti della famiglia. Lo smart working forzato ha rimesso in discussione le funzioni classiche degli ambienti domestici che hanno dovuto riadattarsi e trasformarsi in virtù della nuova esigenza di poter/dover svolgere la propria professione tra le mura casalinghe nel medio e lungo periodo.

Essendo ormai una pratica comune e diffusa, si trovano le più svariate soluzioni d’arredo sia per gli spazi ampi che per quelli più ristretti, così da poter creare con semplicità un angolo bello e funzionale da dedicare all’ormai famoso home working.

Per ricreare in casa una perfetta postazione da lavoro sono necessari:

  • una scrivania, uno scrittoio o comunque un piano di lavoro abbastanza profondo e largo circa 90 cm;
  • una seduta confortevole;
  • degli spazi chiusi come cassetti per riporre documenti e oggetti vari, utili allo svolgimento della propria attività;
  • una zona libreria o vani a giorno per libri e piccole decorazioni;
  • un’illuminazione adeguata, sia naturale che artificiale;
  • prese elettriche e connessione Internet.

L’ambiente di lavoro influisce notevolmente sulla produttività e dunque pensare a uno spazio stimolante che rappresenti la personalità di chi lo utilizza è fondamentale. L’Home Office in questo caso è molto più facile da personalizzare rispetto a una comune postazione in ufficio quindi via libera alla creatività, sempre tenendo presente però che questo spazio deve essere pratico, funzionale, confortevole, esteticamente bello e accattivante e in linea con il gusto dell’intero arredo.

La prima questione importante da affrontare è la giusta collocazione dell’angolo ufficio. Se non si ha a disposizione un’intera stanza allora sarà necessario dedicare una porzione di un altro ambiente a questa nuova funzione. Dovendo lavorare da casa è necessario pensare a uno spazio che sia ben illuminato, tranquillo e il più isolato possibile dai rumori, così da poter favorire la concentrazione anche qualora ci fosse qualcun altro tra le mura domestiche. Lo studio potrà essere quindi pensato come parte della zona living oppure della zona notte. La scrivania è bene sia posta vicino a una finestra per garantire il giusto apporto di luce naturale che influenza notevolmente il nostro benessere.

Una volta individuato il punto più adatto bisogna pensare allo stile che deve avere la postazione. Se la sua collocazione è nel soggiorno allora sono possibili due diverse strade: o mantenere lo stesso mood degli altri pezzi d’arredo con colori, finiture e forme che si devono armonizzare con l’ambiente circostante, oppure andare in opposizione di colore o stile per differenziare nettamente le due funzioni. È possibile inserire uno scrittoio antico in un living moderno o una scrivania dal design minimale e contemporaneo in un soggiorno classico. Se la stanza è ampia si può pensare anche a una schermatura particolare che possa dividere l’ambiente senza limitarne la fruibilità: pareti in vetro e metallo, una libreria bifacciale, pannelli colorati o separé.

Se la zona studio viene posta nella stanza da letto, invece, occorre una progettazione più accorta, perché la particolarità e la riservatezza dell’ambiente richiedono una certa discrezione. Il consiglio è di continuare con uno stile affine a quello dell’intera camera con colori neutri per mantenere una certa armonia e raffinatezza. La posizione vicino alla porta d’ingresso in questo caso è da preferirsi rispetto al fondo della camera. La scrivania così potrà essere pensata anche come una toeletta per il trucco che si trasforma durante il giorno in piccolo home office. Un’altra soluzione può essere quella di inglobare la postazione ufficio nell’armadio creando una nicchia di lavoro pratica e funzionale.

La scrivania è bene abbia un’altezza di circa 74 cm per garantire una corretta ergonomia e deve essere stabile. Anche la seduta deve avere un’altezza corretta e adeguata al piano di lavoro scelto. Deve essere comoda, deve sorreggere la schiena e permettere movimenti agevoli nello spazio. La scelta è molto ampia e gli stili i più svariati: da quelle girevoli con ruote, alle poltroncine di design imbottite e con braccioli.
Un aspetto da non trascurare è lo spazio di contenimento di queste soluzioni d’arredo: cassetti, ante o piccoli vani a giorno sono fondamentali per mantenere in ordine la postazione e garantirne la funzionalità necessaria.

Ultimo tocco per avere un perfetto home office sono gli accessori che doneranno carattere e personalità a questo nuovo angolo di casa: portapenne, organizer, una lavagna o un planner da scrivania o da parete, mensole, quadri o specchi. Date libero sfogo alla vostra creatività!

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Rimani aggiornato

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Cliccando su “ISCRIVITI” dichiari di aver letto l’informativa privacy e acconsenti al trattamento dei tuoi dati

Seguici su:

Più letti